AGB Onlus contro la dispersione scolastica

Scuola, famiglia e territorio: un’alleanza educativa per il futuro degli adolescenti

Agb Onlus si impegna da anni nella realizzazione di progetti in collaborazione con le scuole e con le famiglie, con l’obiettivo di combattere la dispersione scolastica e di valorizzare il ruolo dell’istruzione nella crescita di ogni adolescente.

Dei 590 mila adolescenti che a settembre hanno iniziato le scuole superiori statali, pieni di aspettative, speranze e progetti, più di 130 mila non arriveranno al diploma: questo è il dato allarmante riportato dal Dossier TuttoScuola. 130 mila adolescenti che vivono nel Sud così come nelle aree più sviluppate del Nord, iscritti all’istituto professionale così come al liceo. Un fenomeno trasversale, quindi, di cui tutti siamo chiamati a prenderci cura.

Un fenomeno che interpella anche la nostra Associazione, che dal 1980 si occupa di adolescenti e di sostegno alle famiglie: un cammino dove l’istruzione, la formazione e la cultura sono elementi imprescindibili per dare un senso alla propria vita e al proprio futuro. La scuola ha un valore elevatissimo se si considera inoltre che quelli di oggi sono adolescenti immersi nell’era digitale del web e dei social media, esposti al rischio di essere “iperconnessi” ma sempre più soli, emarginati, influenzabili, manipolabili nelle loro opinioni e senza gli strumenti cognitivi e culturali adatti a difendersi.

La povertà educativa è pericolosa anche perché è connessa alla povertà sociale, alla povertà di relazioni: la scuola, prima che un luogo di conoscenza, è luogo di relazioni. È, come ci ricorda Papa Francesco, “un luogo di incontro (…). E questo è fondamentale nell’età della crescita, come complemento alla famiglia”. Per questo la scuola “non è un’istituzione da rispettare o un servizio da sostenere e potenziare: è un luogo da amare, cioè da scoprire come contesto significativo di vita al di là del suo significato formale”.
Credendo fermamente in queste parole, da diversi anni l’Associazione Gruppo di Betania Onlus opera negli istituti secondari di primo e secondo grado con l’obiettivo di nutrire l’amore di cui parla Papa Francesco, supportando e coinvolgendo sul piano pedagogico studenti, genitori e insegnanti.

Tra le precedenti esperienze della nostra Associazione a sostegno di adolescenti e famiglie ricordiamo GO Insieme per crescere, progetto volto a sostenere gli adolescenti nel percorso di crescita e le loro famiglie; CLAC Cultura , lavoro, accompagnamento, crescita che prevedeva percorsi individuali di supporto allo studio, percorsi formativo-professionalizzanti, presenza educativa nelle scuole, consulenze ai genitori; insieme a Con Voi Onlus, Da ragazza a donna; Tra i banchi ConVoi; Tregue: Scontri necessari e incontri possibili tra adolescenti e genitori tre importanti progetti che si declinavano in momenti formativi rivolti ai gruppi classe e incontri consulenziali rivolti ad alunni e genitori.

Grazie a questa esperienza, il C.I.D.I (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti) di Milano ha chiesto ad AGB Onlus di diventare partner del progetto “Oltre i confini. Un modello di scuola aperta al territorio”, uno dei vincitori del Bando Adolescenza dell’Impresa Sociale Con i Bambini.
Il progetto mira a costruire un’alleanza educativa stabile tra scuola, studenti, famiglie e le risorse educative presenti sul territorio e si propone di affrontare la lotta alla dispersione con un approccio globale, basato su un intervento che ha come base un’offerta formativa integrata tra tutti i soggetti coinvolti.
In particolare, prevede il coinvolgimento di: 70 partner; 10.300 studenti tra gli 11 e i 16 anni; 3700 genitori; 1500 insegnanti ed educatori.

L’obiettivo primario del progetto Oltre i Confini è di contrastare la povertà educativa (e quindi l’abbandono e la dispersione scolastica) e di favorire una crescita inclusiva di giovani che a vario titolo si presentano come soggetti deboli, le cui fragilità potrebbero impedire la piena realizzazione di se e il loro inserimento nella società come cittadini attivi. Il progetto mira a permettere a questi ragazzi di sviluppare il loro potenziale nella società, incentivando la loro partecipazione alla formazione e al mercato del lavoro, l’acquisizione di competenze tecniche e trasversali e lo sviluppo di strumenti culturali e cognitivi per “muoversi” nella società.
Nell’ambito del progetto, AGB partecipa attivamente attraverso lo studio e la realizzazione di interventi rivolti ai preadolescenti e agli adolescenti coinvolti. Collabora con le scuole e con le altre Associazioni del territorio coinvolte nel progetto erogando attività di informazione, di sensibilizzazione e di consulenza pedagogica dei propri esperti.
Infine, in collaborazione con i capofila e le università, AGB parteciperà alle fasi di monitoraggio e di valutazione previste dal progetto, che ha una durata di 4 anni e terminerà nel 2022.

Posted in NEWS and tagged , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.